Trattamento di tricopigmentazione capelli, tatuaggio: Tricomedica

Il trattamento di tricopigmentazione capelli

È tanto semplice quanto scorretto, associare capelli, tatuaggio e tricopigmentazione. Non si tratta di capelli tatuati ma di un particolare innesto che l’esperto tricopigmentista esegue sul cuoio capelluto: la cosiddetta trico capelli.

Qualcuno, allora, potrebbe dire che si tratta di tatuaggi per capelli ma neanche ci siamo.

Il classico tatuaggio del corpo è opera del tatuatore, figura completamente differente da quella dell’esperto in tricopigmentazione.

Il tricopigmentista lavora con l’ausilio dei pigmenti naturali, replica il capello nella maniera più reale ed esegue un trattamento di micropigmentazione capelli, del quale è direttamente responsabile.

Quando si parla di tricopigmentazione capelli, si intende trattamento e non tatuaggio tradizionale.

Il cosiddetto tattoo per capelli non è tricopigmentazione!

Tricopigmentazione VS Tatuaggio

Che il confronto abbia inizio: scopriremo le differenze tra il tatuaggio classico e la tecnica di tricopigmentazione dei capelli. A partire dalla strumentazione impiegata dall’esperto in pigmentazione dei capelli, totalmente diversa e studiata per lavorare sul cuoio capelluto.

Tricopigmentazione

Caratteristiche del trattamento contro la calvizie:

  • non è un tatuaggio per capelli, né un tatuaggio in testa;
  • la micropigmentazione del cuoio capelluto può essere l’alternativa alla perdita dei capelli oppure agire insieme ad altre tecniche;
  • i pigmenti impiegati nel trattamento sono asettici e biocompatibili e, con la tricopigmentazione semipermanente, possono essere naturalmente riassorbili e reversibili;
  • l’esecuzione avviene penetrando uno strato superficiale della pelle;
  • l’effetto è reale;
  • niente inchiostro sintetico;
  • trascorse le 72 ore del post trattamento, la vita riprende regolarmente;
  • conviene anche in estate perché i pigmenti, iniettati nel secondo strato della cute, non possono essere rigettati (neanche attraverso la sudorazione);
  • effetto rasato, riempimento o densità, copre le cicatrici e maschera le ustioni.

Tatuaggio tradizionale

Caratteristiche dell’antica arte tatuatoria:

  • è una tecnica pittorica corporale;
  • è permanente;
  • gli utensili utilizzati sono aghi;
  • la penetrazione dei colori avviene in profondità, tra epidermide e ipoderma;
  • i pigmenti non sono naturali ma fatti di inchiostro sintetico;
  • non è consigliabile sottoporvisi nel periodo estivo a causa dei lunghi tempi di ripresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment