Perché i capelli cadono, Tricomedica

Fin dalla nascita, i nostri capelli sono destinati a cadere per poi ricrescere, spontaneamente, più forti e numerosi di prima. Ecco perché i capelli cadono.

Ma, quando i fusti non ricrescono più come un tempo e l’attaccatura dei capelli sembra diversa, bisogna iniziare a preoccuparsi perché, probabilmente, calvizie, stempiatura e diradamento stanno arrivando.

In quel momento, i pensieri scorrono come un fiume in piena:

  • mi cadono i capelli;
  • sono i capelli sottili che cadono;
  • i capelli che cadono ricrescono?
  • Ho i follicoli vuoti, cause?

Indice

Perché i capelli cadono: i complici Il ciclo di vita dei capelli Come cadono i capelli

Perché i capelli cadono: i complici

La calvizie ha diversi complici, responsabili del perché i capelli cadono.
Al banco degli imputati, alcuni dei sospettati: 

  • lo stress, responsabile dell’aumento delle percentuali di testosterone;
  • la gravidanza e la sindrome dell’ovaio policistico, nelle donne;
  • l’anemia, in quanto responsabile della carenza di ferro;
  • l’alopecia che, dopo il diradamento iniziale e la successiva stempiatura, può provocare la totale perdita dei capelli;
  • i disturbi della tiroide;
  • il capello stressato da piastre e prodotti aggressivi;
  • la perdita di peso rapida e non graduale;
  • la cattiva alimentazione;
  • il precario stato di salute di un cuoio capelluto sofferente di dermatite seborroica, desquamazione della cute, psoriasi oppure infezioni fungine cutanee.

Ogni singolo follicolo è in grado di generare almeno venti cicli di vita del capello ma i follicoli diminuiscono con l’avanzare dell’età. Detto questo, come si sviluppa il ciclo di vita dei capelli?

Il ciclo di vita dei capelli

I capelli sono fatti di due pigmenti naturali, indispensabili per la naturale colorazione che li contraddistingue: 

  • cheratina;
  • melanina

Grazie ai suoi due pigmenti, il capello può essere nero, biondo, castano, rosso, brizzolato oppure bianco. Le cellule presenti nel bulbo pilifero tendono a riprodursi e crescere, fino a costituire la parte visibile del capello, il cosiddetto fusto

Tutto prende forma dal cuoio capelluto, all’interno del quale sono presenti i bulbi piliferi. Per tale motivo, lo stato di salute dei nostri capelli dipende, in gran parte, dalle condizioni nelle quali si trova il cuoio capelluto.

Per rispondere alla domanda “perché i capelli cadono”, è importante conoscere il ciclo di vita dei capelli. Quest’ultimo si articola in tre momenti o fasi differenti:

  • Anagen, l’intervallo di tempo durante il quale i capelli crescono di 2 millimetri ogni settimana. Tale periodo della vita dei capelli, dura fino a 7 anni;
  • Catagen, è il momento nel quale i capelli smettono di crescere per, poi, finire. Più breve del precedente, dura fino a 2 settimane;
  • Telogen, il lasso di tempo che precede la caduta dei capelli, durante il quale i capelli restano fissi sul cuoio capelluto per 3 mesi. Subito dopo, le cellule raggiungono la radice ed i capelli cadono, per dare inizio ad un nuovo ciclo. 

Di solito, un bulbo crea fino a 25 capelli per ciclo di vita.

Quando la caduta dei capelli nella fase Telogen diventa irreversibile, ci troviamo nella fase di involuzione del capello chiamata Telogen Defluvium.

Come cadono i capelli

Oggi, la metà della popolazione italiana soffre della perdita dei capelli. Questi ultimi tendono a cadere, diradarsi ed indebolirsi tanto negli uomini quanto nelle donne

Esistono diversi metodi per contrastare la perdita dei capelli e numerose tecniche per riaverli, dal trapianto follicolare alla tricopigmentazione. 

Ma la domanda resta sempre la stessa: “perché i capelli cadono?”.

Anzitutto, bisogna capire quanti capelli si perdono al giorno.

Il nostro cuoio capelluto sopporta una perdita di capelli quotidiana e fisiologica che arriva fino a 60 capelli. Fin qui sarebbe tutto normale, non fosse per il fatto che i capelli cadono in svariate modalità e per differenti motivi non ricrescono più:

  • a partire dalla famosa caduta dei capelli stagionale, in autunno (i bulbi piliferi vengono esasperati dall’inquinamento e dalle continue aggressioni dei raggi solari); 
  • passando per i vari tipi di alopecia areata ed androgenetica
  • fino all’ipotiroidismo (nel quale un malfunzionamento della tiroide provoca la caduta dei capelli che diventano secchi ed opachi) ed alle carenze nutrizionali (la mancanza di ferritina genera il diradamento dei capelli e la successiva perdita).

A questo punto, dovresti essere in grado di rispondere alla domanda sul perché i capelli cadono. Perciò, avrai bisogno senza dubbio di conoscere le tecniche contro la calvizie.

Con la tricopigmentazione dei risultati, il team Tricomedica è in grado di restituirti la tua hairline, ovvero l’attaccatura dei capelli di un tempo. Addirittura, sarebbe possibile sceglierne una diversa. 

Consulta Tricomedica












    e-mailtelefono



    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Post comment