La tricopigmentazione dei difetti è un trattamento paramedico del cuoio capelluto che permette di mascherare le cicatrici di ogni genere.

Che si tratti di segni lasciati da traumi fisici, come ustioni e tagli, oppure di cicatrici da trapianto di capelli, la micropigmentazione dei capelli permette di recuperare l’integrità della testa.

Coprire i difetti della tricopigmentazione

Nei casi di tricopigmentazione mal riuscita, i difetti possono essere corretti con un trattamento correttivo. Tale tecnica prevede che il tricopigmentista, dopo aver analizzato attentamente il cuoio capelluto danneggiato, proceda con una sessione correttiva.

L’obiettivo è quello di mascherare i difetti della micropigmentazione precedente e sfumare il nuovo innesto con il precedente, in modo del tutto naturale.

Questa tecnica è definita anche tricopigmentazione dei difetti e può essere applicata anche su cicatrici ed inestetismi del cuoio capelluto in genere.

Talvolta succede che, il precedente innesto mal riuscito, non si possa correggere perché talmente irreparabile da necessitare dell’intervento di rimozione laser.

In quest’ultimo caso, per garantire un risultato ottimale del trattamento, è consigliabile che lo specialista non proceda con la correttiva prima dell’intervento laser.

Tricopigmentazione dei difetti e delle cicatrici, Tricomedica.

Come funziona la micropigmentazione del cuoio capelluto

La tecnica viene somministrata in tre sessioni di innesto, della durata di tre ore ciascuna.

Dopo un esame accurato della cute del paziente, si definisce il tipo di cuoio capelluto danneggiato e si inizia a delineare una bozza dell’attaccatura dei capelli che sarà utilizzata come linea guida per tutto il trattamento di tricopigmentazione cicatrici.

    1. Con la prima seduta, verrà definita la forma dell’attaccatura attraverso una prima applicazione dei pigmenti naturali.
    2. Dopo una settimana, avrà luogo una seconda sessione di micropigmentazione del cuoio capelluto.
    3. Trascorse tre settimane dalla seconda sessione, verrà completata la terza ed ultima seduta.

Con l’azione simultanea dei tre aghi impiegati nel trattamento di tricopigmentazione difetti, i pigmenti vengono iniettati delicatamente nel secondo strato del cuoio capelluto e riescono a coprire le cicatrici del trapianto mal riuscito e dei traumi fisici.

Tricopigmentazione, problemi?

Possono subentrare difetti e controindicazioni che pregiudicano il risultato finale con conseguenze sulla naturalezza, qualora la tecnica non venga eseguita nel rispetto delle regole del buon tricopigmentista.

Infatti, per evitare problemi, il trattamento per eliminare difetti e cicatrici del cuoio capelluto deve essere somministrato dall’esperto tricopigmentista, il quale innesta degli speciali pigmenti naturali nella testa del paziente.

Questi ultimi penetrano fino al secondo strato della cute, senza mai raggiungere l’origine del bulbo pilifero. In questo modo, i difetti antiestetici dovuti alle cicatrici, vengono eliminati definitivamente senza compromettere l’integrità dei capelli rimasti

Se i problemi vengono risolti, la tecnica paramedica di innesto specifica per il cuoio capelluto può avere buone probabilità di successo (in termini di naturalezza).

Scopri di più sul trattamento che copre le cicatrici di un trapianto mal riuscito

Richiedi un consulto gratuito










    e-mailtelefono