La tricopigmentazione è un trattamento paramedico che permette di mascherare le zone calve della testa attraverso l’innesto di pigmenti asettici e biocompatibili.

Cosa leggerò in questo articolo?

Cos’è la tricopigmentazione?

Per comprendere cos’è la tricopigmentazione, è importante chiarire che non si tratta di un intervento chirurgico, né di un metodo per stimolare una ricrescita dei capelli persi.

Questo trattamento innovativo contro la calvizie di ogni genere, dall’alopecia al diradamento, può divenire soluzione grazie all’applicazione dei pigmenti naturali che vengono innestati nel secondo strato della cute.

Così, vengono replicati i follicoli piliferi, in funzione del livello di caduta dei capelli e del look desiderato.

Il metodo Tricomedica è considerato all’avanguardia, poiché sfrutta solo pigmenti e metodi d’applicazione naturali. I nostri esperti sono certificati da diploma standard per cosmesi permanente e tricopigmentazione: sanno bene che ci vogliono ben quattro sfumature di pigmento per dare un effetto più realistico e donare un’attaccatura più giovane e attuale.

Tricopigmentazione e tatuaggio: le differenze

La tricopigmentazione non è un tatuaggio dei capelli sullo scalpo ed il tattoo non è una tricopigmentazione fatta sulla pelle.

Entrambe le tecniche partono da un principio che le accomuna: l’innesto di un pigmento sotto la pelle. Ma, principio a parte, sono completamente diverse.

Qui di seguito, le differenze tra tricopigmentazione e tattoo:

  • Il tatuaggio raggiunge una profondità maggiore mentre la trico dei capelli si ferma nel secondo strato della cute.
  • la composizione dei pigmenti da tricopigmentazione è basata su processi che hanno lo scopo di renderli anallergici. Infatti, le polveri metalliche vengono incapsulate con l’ausilio di un materiale simile al silicone che protegge la pelle dal contatto dei metalli.
  • L’ago impiegato nella micropigmentazione è caratterizzato da corpo ruvido e punta liscia mentre quello da tattoo è completamente liscio.
  • Infine, la trico si esegue con il dermografo mentre il tattoo con la macchina per tatuaggio. Su questo ultimo punto, alcuni tricopigmentisti sostengono che, usando la tecnica londinese, sia possibile superare questa ultima differenza ma molto dipende dall’abilità di innesto del tricopigmentista.

Per approfondire le differenze tra tattoo e trico, visita questa pagina

Tricopigmentazione, prima e dopo il trattamento

Prima della seduta

La settimana prima dell’inizio del trattamento di tricopigmentazione,
ricorda di:

  • idratare il tuo cuoio capelluto;
  • rimuovere protesi o sistemi capillari.

 

Il giorno del trattamento

Poco prima di sottoporti alla sessione, non dimenticare di:

  • lavare i capelli da qualsiasi tipo di gel, lacca, prodotto chimico e fibre;
  • rasare il cuoio capelluto con rasoio elettrico.

 

Dopo la fine della sessione

Per le 72 ore successive alla seduta, segui i nostri cinque comandamenti sulla tricopigmentazione:

  • evita sudorazioni eccessive;
  • non bagnare il cuoio capelluto;
  • non rasare i capelli;
  • non usare prodotti come shampoo, lacca, balsamo;
  • non esporti al sole.

Il quarto giorno, ritornerai alla vita con il tuo look al 100%

Tricopigmentazione permanente ed innesto semipermanente

La tricopigmentazione del cuoio capelluto consente di replicare l’effetto rasato di uno scalpo pieno di capelli folti e forti.

La dermopigmentazione dei capelli può essere permanente, quando la testa rasata non smaltisce il pigmento naturale innestato che rimane nella cute per anni, senza subire alterazioni. Dopo qualche anno, potrebbe essere necessario un ritocco per ravvivare l’effetto ma niente di più.

La tricopigmentazione è semipermanente quando per l’innesto viene utilizzato il pigmento riassorbibile che dura al massimo 8 mesi, dopodiché dovrebbe scomparire. Questa variante del trattamento necessita di sedute di rimpiazzo frequenti e costose.

Per approfondire, leggi l’articolo sulle controindicazioni.

Fra tutti i trattamenti presenti sul mercato per contrastare la perdita dei capelli, la tricopigmentazione è il più sicuro e innovativo. Tricomedica Abbagnato, grazie ad una expertise e ad un know-how di livello superiore, opera alla perfezione questo tipo di trattamento.
I tricopigmentisti del team Tricomedica sono in grado di riprodurre le tonalità naturali della capigliatura e le particolarità di ogni diverso cuoio capelluto.

Benefici della tricopigmentazione permanente

  • Donare una rasatura folta, giovane e alla moda.
  • Restituire un’attaccatura a persone completamente o parzialmente calve.
  • Mascherare in modo permanente ogni tipo di alopecia
  • Coprire cicatrici derivanti da precedenti trapianti
  • Coprire ustioni e segni presenti sul cuoio capelluto dalla nascita
  • Perfezionare il trapianto follicolare

Richiedi una consulenza

Tricopigmentazione: durata del trattamento

La tricopigmentazione avviene in tre sedute, ognuna di circa tre ore, con una pausa di una settimana tra la prima e la seconda seduta, e tre settimane tra la seconda e la terza sessione. Il procedimento è graduale e raramente identificabile.

Durante il trattamento, attraverso una cartuccia contenente tre aghi che operano simultaneamente, vengono iniettati delicatamente i pigmenti naturali all’interno del secondo strato del derma del cuoio capelluto.

Consulta il team Tricomedica

Richiedi un consulto










    e-mailtelefono